Luminara 2017

110mila lumini illumineranno 133 palazzi. Luminara 2017, come ogni anno si ripete la magia e il delirio di questa tradizione pisana, che affonda le proprie radici nel 1688 quando nella cappella del Duomo di Pisa venne solennemente collocata l’urna con il corpo di Ranieri degli Scaccieri, patrono della città, morto nel 1161. La traslazione dell’urna fu l’occasione per una memorabile festa cittadina, dalla quale ebbe inizio “illuminazione” (al tempo triennale) che poi nell’Ottocento prese il nome di Luminara. La festa del patrono di Pisa, San Ranieri, si festeggia il 17 giugno e la sera prima si festeggia portando avanti in modo laico la tradizione della veglia.

L’idea di celebrare una festa illuminando la città con lampade ad olio nell’800 era una consuetudine in occasione di eventi solenni o festosi (non necessariamente legati al culto del patrono, come i cortei delle autorità e dei nobili). La particolarità di della Luminara è che, ancora oggi, resiste il rito dei lumini, che conferi..

Read more

Weekend tra le Crete Senesi e la Val D’Orcia

Ciao a tutti! È da un bel po’ che non vi scrivevamo qualcosa vero?

Scusate la latitanza, ma il nostro team di blogger è molto impegnato a tentare di conquistare il mondo, ognuno a modo suo, e i nostri viaggi attualmente sono molto diminuiti a causa della mancanza di tempo libero.

Dopo un Aprile estivo però non potevamo rinunciare ad una piccola scampagnata, anche solo per qualche giorno… e così, indecisi sul dove andare, ci è venuta in aiuto Weekendesk, una piattaforma on-line che si presenta nel mercato italiano dopo diversi anni di attività in quello Francese e Spagnolo. Il punto forte di questo sito è l’alta possibilità di personalizzazione del proprio itinerario di viaggio grazie ad una vasta scelta di attività presenti.

Vista la nostra poca disponibilità di tempo, abbiamo deciso di rimanere in Toscana e di spostarci vicino a Siena, nelle crete senesi, così da poter vi soggiornare una notte per poi muoverci ancora più a sud e visitare la Val d’Orcia nel pomeriggio successivo.

L..

Read more

Cape Town, una città da camminare

Nessuna città dovrebbe essere tanto grande che un uomo una mattina non possa uscirne camminando.

[Cyril Connolly]

Premessa:
L’automobile a Città del Capo è indispensabile se pensate a questa sorprendente città come base per visitare la Penisola del Capo, il distretto vinicolo di Stellenboch e le zone costiere come Hermanus.

Andare alla scoperta di tutte le attività cittadine (e sono molte) è invece possibile farlo camminando, basta scegliere un quartiere “tattico” e centrale. Grazie alle super-dritte dell’amica Serena alias Mercoledi tutta la settimana, abbiamo saggiamente optato per dormire a Green Point.

Green Point, il quartiere per muoversi a piedi (anche di sera)
Quartiere residenziale sviluppato ai pendici di Signal Hill, a Green Point è possibile vedere e toccare con mano i benefici degli investimenti stanziati per i Mondiali di calcio del 2010. Il Green Point Urban Park, uno spazio verde nel bel mezzo di un ambiente urbano, è stato completamente riqualificato e oggi si pre..

Read more