Airbnb, un test contro il razzismo

TO GO WITH AFP STORY by ELOI ROUYER A woman browses the site of US home sharing giant Airbnb on a tablet in Berlin on April 28, 2016. Berlin will from Sunday, May 1, 2016, restrict private property rentals through Airbnb and similar online platforms, threatening hefty fines in a controversial move meant to keep housing affordable for locals. / AFP / John MACDOUGALL (Photo credit should read JOHN MACDOUGALL/AFP/Getty Images)

Un test per controllare se gli host di Airbnb sono razzisti e quindi determinano le loro prenotazioni secondo criteri discriminanti. È quanto hanno pensato le Autorità di regolamentazione della California, attraverso un test da fornire agli host di Airbnb per determinare se stanno discriminando gli utenti in base della razza. La notizia, riportata dal Guardian, arriva dopo numerose segnalazioni da parte di utenti che si sono visti annullare le loro prenotazioni all’ultimo minuto senza alcuna motivazione, se non quella razziale: ala fine del 2015, i ricercatori dell'Università di Harvard hanno scoperto che gli ospiti con nomi afroamericani avevano maggiori difficoltà ad affittare stanze attraverso il celebre portale.

Trips, la app di Airbnb per condividere le esperienze di viaggio

Trips, la app di Airbnb per condividere le esperienze di viaggio

prosegui la lettura

Airbnb, un test contro il razzismo pubblicato su Travelblog.it 30 aprile 2017 08:00.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *